Eventi integrati con la città ospitante

L’Italia, una bella favola e Venezia “è la perla d’Italia. Quando si volge lo sguardo a questi palazzi marmorei, a questi ponti, a queste chiese, a questo merletto stupendo di colonne, balconi e finestre, si comprende perché veniamo tutti qui”, sostiene Hippolyte Taine.

Gran parte dei turisti stranieri concordano con il giudizio dell’intellettuale francese… ecco perché non ci ha stupito la richiesta del Presidente Efclin di organizzare il Congresso annuale a Venezia.
Nello scenario di una città d’arte rimasta immutata nel tempo, in cui l’offerta culturale è ricca, troviamo a Venezia un’organizzazione moderna ed efficiente che la rendono una delle più importanti realtà congressuali in Italia e nel mondo.
Con più di 320 partecipanti provenienti da tutto il mondo, come fargli vivere un’esperienza tutta veneziana?efclin1
Qualcuno ha scritto che i Congressi sono “all work and no play”, ma sono finiti i tempi in cui i delegati si chiudevano nel centro congressi isolandosi dalla destinazione che li ospitava. Oggi i partecipanti vogliono fruire della destinazione e farne esperienza diretta, scegliendola non solo per l’efficienza e qualità dei servizi di cui necessità, ma per la ricchezza culturale e l’attrattività turistica, per portarsi a casa più di un incontro formativo e aggregativo, ma un racconto dell’esperienza vissuta.
Abbiamo parlato a lungo con il cliente scoprendo che il tema scelto del Congresso era “Sulle orme di Marco Polo“, dunque il Congresso doveva ispirare i partecipanti verso il legame storico che ha Venezia con lo scambio e il commercio.
Grazie al forte richiamo esercitato dalla ricchezza storico-artistica della città, non è stato difficile pensare a come rendere un’esperienza unica e memorabile la loro cena di gala del congresso.efclin2

La location scelta rispecchiava l’arte della città, con il suo salone centrale pavimentato in mosaico veneziano e gli attori sono venuti in nostro aiuto, insieme ai talentuosi cantautori trasportando indietro nel tempo l’intera sala mascherata.
Per tutta la serata gli ospiti hanno interagito con Pulcinella, Arlecchino, Pantalone e tante altre maschere della Commedia dell’arte rivivendo, per una sera, il loro sogno veneziano.

 

Alcune immagini dell’evento? Le potete trovare a questo link


Project Manager
Nata in Sicilia, cresciuta con una forte passione per il turismo, decido di lasciare la mia isola per arricchire la mia valigia di nuovi luoghi e nuovi sapori...e a Rimini trovo la mia seconda casa dove completo i miei studi conseguendo la laurea magistrale in Economia e Management del turismo . Insaziabile di conoscenza, faccio di Ulisse il mio mentore e, al divano, preferisco una lunga passeggiata fra città ancora sconosciute. Sono un’appassionata di social media e condivido con la rete il mio lavoro, i miei viaggi, gli eventi che creo e a cui partecipo. Oggi vivo a Rimini dove lavoro con Màgina come Project Manager per eventi aziendali e Content Curator per il sito web e social media

Commenta