Conservare ed innovare

A trent’anni dalla nascita di una delle più importanti realtà informatiche italiane, CLE ha scelto di celebrare il suo primo trentennio di storia nel segno del futuro.

In occasione di un anniversario d’eccezione, l’azienda ha saputo presentarsi ai propri clienti e dipendenti non solo come gruppo consolidato ma anche all’avanguardia nell’innovazione. CLE ha scommesso su di sé nella digital innovation challenge e i duecento partecipanti all’evento possono dire di aver toccato con mano questa sfida.

Collaborare

Una pluralità di gruppi di consulenti ha collaborato insieme per trasformare quella che poteva essere una semplice riunione di lavoro in qualcosa di più: una performance contestuale dagli effetti speciali.

La prima parte istituzionale della mattinata ha lasciato spazio allo spettacolo visivo d’ispirazione tecnologica: un cubo sviluppato in tre metri in tutte le sue dimensioni è stato protagonista sulla scena. Come un totem il cubo ha preso vita: al suo centro la performance di una delle danzatrici di One Thousand Dance è stata illuminata dallo spettacolo di luci.

L’intervento regolatore di Magina ha permesso una cooperazione efficiente delle diverse parti attive al servizio di CLE: Maggi Pinto, Meeting Planet e One Thousand Dance. Se i vari gruppi hanno fornito risposte di qualità su misura per le esigenze del cliente – dal punto di vista del rebranding, dei servizi e della performance, Magina ne ha armonizzato l’attività in veste di regia tecnica e spettacolare.

Sorprendere

Con Magina la rivoluzione digitale e l’esperienza pluridecennale di CLE si sono concretizzate in un unico messaggio visivo, al centro di un’organizzazione di regia invisibile quanto indispensabile.

Il cubo che univa il corpo danzante ai numeri che in movimento sulle pareti olografiche è diventato il simbolo di innovazione consapevole: l’emblema di CLE che, grazie all’emozione della danza e allo spettacolo di luci, si è fissato nell’immaginario degli ospiti in modo fulminante.